domenica 26 maggio 2013

CARBONI E LE MENSE SCOLASTICHE A FRASCATI - UNA QUESTIONE ANCORA POCO CHIARA


CARBONI INDAGA, MASTROSANTI LO SCONFESSA, MA I NUMERI ESATTI NESSUNO LI FA PUBBLICAMENTE


Di ufficiale, per ora , c'è questo. Ed è intorno a questo documento che s'è sviluppato il dibattito in aula nel Consiglio comunale del 7 maggio 2013. In verità c'è anche un precedente, ovvero il dibattito avvenuto in una Commissione antecedente il consiglio stesso. Fu in quella circostanza che il consigliere Simone CARBONI depositò un PAPELLO ANONIMO di chiara provenienza dagli UFFICI COMUNALI.



Sul RESIDUO ATTIVO del 2011, che nel primo documento veniva cifrato in oltre 413.000 euro da incassare, e che il PAPELLO ANONIMO riduce a 73.000 euro, s'è sviluppata la ricerca dei consiglieri CARBONI e CONTE prima, e le dichiarazioni del consigliere PEDUTO poi : " 400.000 euro di sospesi non ci credo neppure se li vedo "  . Ma è sul PAPELLO ANONIMO che si concentrò in Consiglio comunale la reprimenda dell' Assessore al bilancio Roberto MASTROSANTI, peraltro coram populo aspirante  CANDIDATO SINDACO NOVELLO.

Abbiate pazienza, ma per capire di cosa si stia parlando occorre riascoltare il tutto....... con attenzione !

QUELLO CHE NON AVEVATE MAI UDITO DALLA SINISTRA. ONORI AL MESSERE !

7 maggio 2013 consiglio comunale 2 003 - Bilancio 2012: le risposte a Carboni di MASTROSANTI

Stanti le premesse espresse in viva voce, sono andato alla fonte del dibattito per capirci qualcosa, visto che le contestazioni dell' Assessore MASTROSANTI sono avare di cifre; visto che sempre l' Assessore declina ogni invito ad una videointervista. La motivazione ufficiale sarebbe una carenza di fotogenicità ! Mha !


CLICCA SULLE STRINGHE PER ASCOLTARE L'INTERROGATORIO DEL CONSIGLIERE CARBONI


MENSE SCOLASTICHE A FRASCATI : parte prima del confronto sui numeri col consigliere CARBONI

1 commento:

  1. ma possibile che non si viene a capo di questa faccenda l'ente che si occupa della riscossione che dice? PLANET SCHOOL potrebbe fornire i documenti che attestano il pagato ed il non riscosso nel corso degli anni e questi dati andrebbero confrontati con quelli di bilancio, possibile che i consiglieri debbano solo avere papelli anonimi dagli uffici e non documenti ufficiali
    Poi un altra cosa invece di provvedere al recupero coattivo delle somme non pagate il Comune preferisce far firmare ogni anno la richiesta di accesso alla mensa, specificando che il diritto non potrà essere esercitato se non si è in regola con i pagamenti degli anni precedenti e fa sottoscrivere l'autocertificazione di essere in regola, specificando che la falsità della dichiarazione può produrre effetti penali.
    Chiaramente questo farraginoso sistema non funziona visto la mole dei mancati pagamenti allora perché non passare al metodo classico certe volte basterebbe una raccomandata e la maggior parte degli obbligati si riallineerebbe.

    RispondiElimina