martedì 4 novembre 2014

" QUESTO BILANCIO E' FALSO "


DOPO L'ANALISI DEI NUMERI QUESTO E' STATO IL VERDETTO



Una premessa è d'obbligo ed è la risposta a due domande preliminari : che cosa è un bilancio e che cosa è un bilancio falso ?

La risposta al primo quesito è semplice, ancorchè non esaustiva.
Il bilancio è la foto di una realtà economica espressa in numeri. Come ogni foto cattura un attimo di vita, in un ambito limitatissimo e per nulla rappresentante la realtà del contesto.

Per meglio comprendere dirò che possiamo fotografare una persona sorridente, con le mani dietro la schiena, in un contesto che prevede , fuori dall'istantanea , un plotone d'esecuzione che aprirà il fuoco qualche attimo dopo. Ecco, il bilancio può essere  tutto ciò.

Quando chiesi ad un esperto come truccare un bilancio, mi rispose che ci si potrebbe scrivere un libro. Ma volendo semplificare, scusate qualche errore ..... ci capisco poco, ripeterò che può accadere occultando o aggiungendo sia l'attivo che il passivo.




Generalmente è difficile occultare i grandi numeri del passivo di un bilancio, in larga parte  rappresentati dai debiti con le istituzioni finanziarie e quindi verificabili nelle centrali rischi. Ma, per aggiustare la foto, una società potrebbe ad esempio ricorrere ad un aumento di capitale a carico del socio maggioritario, la cui provvista fondi derivi da un finanziamento privato esterno. Pensate alle cambiali firmate a favore di uno strozzino a fronte di denaro contante, da utilizzarsi per il predetto aumento di capitale. Sicuramente non troverete quel finanziamento usuraio nella centrale rischi del sistema finanziario. E se lo strozzino mira all'azienda, come spesso accade, quelle cambiali porteranno la firma diretta della società. Ecco, quelle cambiali non sarebbero altro che un fantasma ed un fantasma è una entità invisibile; ma  prima o poi il fantasma si  materializzerà e allora saranno guai, specie se non hai un terzo chiamato a pagarle al tuo posto. Potremmo chiamare quel fantasma

DEBITI FUORI BILANCIO !

Ma c'è un altro modo per truccare un bilancio o, se preferite, per ritoccare la foto e renderla gradevole ed accettabile: 

GONFIARE L'ATTIVO

Potrebbero cioè introdursi crediti fittizi, difficilmente verificabili o conservarne in vita altri già incassati. 

In entrambi i casi, ritocco dell'attivo e occultamento del passivo, si tratta di una rappresentazione distorta della realtà, si tratta della foto di un attimo scattata in un contesto dinamico ben diverso.

Ma si può anche gonfiare surrettiziamente il passivo, inserendo debiti fittizi non verificabili; non verso il sistema finanziario, ma verso terzi, col fine di far apparire decrepita una società che si voglia vendere a quattro soldi ad amici degli amici.

Fino alla fine degli anni 70 c'era un bel trucchetto praticato nelle agenzie di tutte le banche, col beneplacito dei TOP MANAGERS : era comodo per tutti !

Nell' ultima settimana dell'anno, approfittando degli auguri natalizi, veniva convocata agli sportelli la migliore clientela. Dopo lo scambio di doni, il cliente staccava un bell' assegno portando al limite l'utilizzo dei propri affidamenti. Per contropartita si apriva un bel libretto di deposito al portatore. Il ROSPO gonfiava gli utilizzi e la raccolta di denaro ..... salvo sgonfiarsi il 2 gennaio e tornare ad essere RANOCCHIA. La foto scattata al 31 dicembre, e il bilancio conseguente, erano chiaramente non rappresentativi della realtà.

SEMPLICEMENTE UN FALSO

Così mi raccontava l'esperto, un povero cristo che era stato licenziato per aver messo le mani su una foto trattata al photoshop.


" QUESTO BILANCIO E' FALSO " 

Forse qualcuno ricorderà la vicenda PARMALAT, ad oggi il più grande crack finanziario italico. Indebitata fino al collo col sistema finanziario ( debito semper certo est ) aveva bilanciato la foto inserendo nell'attivo il
BLACK HOLE
ovvero quote di un Fondo comune sito in un paradiso fiscale. 

Black Hole ovvero BUCO NERO : possibile che nessuno dei grandi banchieri italiani ed internazionali si fosse insospettito alla semplice lettura di quel nome ? Possibile che nessun esperto si sia chiesto cosa ci faceva quella voce dell'attivo in presenza di un indebitamento " faticoso a rinnovarsi  " e costoso ?

Il fatto era che tutti ci facevano affari : le banche, le finanziarie, i dirigenti, i funzionari, gli analisti, i revisori e i certificatori..... TUTTI incassavano premi su quei numeri fasulli. Che poi è la stessa storia dei MUTUI SUB PRIME e dei manovratori del ventilatore spargi-merda che li ha disseminati nel mondo.

QUESTO BILANCIO E' FALSO sentenziò l'analista della società di revisione che non aveva abboccato alla foto di un gruppo indebitatissimo ( e sui debiti si pagano interessi ) e che dichiarava di avere depositi in contropartita. Fu licenziato !


Il reato di  FALSE COMUNICAZIONI SOCIALI, volgarmente definito FALSO IN BILANCIO, ove superiore al 5% del risultato di esercizio, è punito dall' articolo 2622 c.c. con l'arresto da 2 a 6 anni

Ma devi trovare un giudice veloce, non uno che dopo due anni ancora gioca col trikkeballakke della prescrizione !

Prima puntata. La seconda puntata verrà pubblicata a dicembre.



Nessun commento:

Posta un commento