lunedì 9 marzo 2015

GERMANIA DELENDA EST


DA 7 ANNI AL FIANCO DEGLI STROZZINI




"Since the advent of the global financial crisis
 of 2007–08, 
similar policies have been used by the 
United States, 
the United Kingdom"


In Europa si parte oggi; ovvero quando negli USA sarà stato bruciato il QE1, QE2, QE3 e quanto di altro.

Questo la dice lunga sulla strada in salita che attende
 l'economia  europea;questo la dice lunga sulla condizione 
a guida germanica della BCE.

Dopo 7 anni di stupid economy, dopo aver nascosto sotto i 
tappeti le esperienze della GRANDE CRISI del '29, dopo 
aver portato il maiale tedesco all' ingrasso, dopo aver messo
 sullo stomaco peloso dell' Europarlamento migliaia di suicidi
 ed un generale impoverimento del ceto medio europeo c'è
 voluto un italiano per farli ragionare.

Questi sono i fatti, questa è la realtà.


LE RAGIONI DELLA GERMANIA




La Germania ha una sola ragione: la sfiducia nella classe politica italiana. Ma avete mai sentito argomentare di ciò ?
Avete mai udito la Merkel sollecitare gli italioti a scegliere con più accuratezza  i loro rappresentanti politici ? Avete mai sentito che di ciò si sia lamentata con i nostri leaders politici, delle nomine puttanesche e di incapaci quando non mafiosi o ladri da loro effettuate? Si dirà che non ci si può intromettere negli affari politici interni di uno Stato.

Però se si tratta di antiquestaeuropeisti allora si, allora ci si può intromettere. PUNTO.

Oggi con il petrolio a quasi un terzo dai massimi, con l' euro
finalmente verso la parità col dollaro ( ma Trichet che c'è stato
 a fare alla BCE ? ) si inizia a vedere un barlume fioco di ripresa.
 Quella che Mario Monti, il Cameriere sciocco e vanitoso della
 Merkel, diceva di vedere tre anni fa.
 Solo un particolare : per 300 milioni di americani la FED
arrivò a allagare il mercato al suon di 80 miliardi di dollari al
 mese.
 Qui, al cambio di 1 /1,10 siamo a 66 mln di dollari per 500
milioni di anime. Forse occorrerebbe maggior coraggio.

Ma già starnazza l'entourage palmato del 
LABBRO di
 FIRENZE
 e continuano le spese pazze all'EXPO 2015.


La vedo dura !



Nessun commento:

Posta un commento