domenica 29 maggio 2016

MARINO BULLISH : è iniziata la fuga dal PD ?


VERSO NUOVI LIDI ?

 
Segnali. E' un chiaro segnale questo della lettera aperta che Alessandro Corbelli, già presidente del Partito Democratico di San Marino, ha inviato in prossimità dello svolgimento della Assemblea costitutiva del PCI.
Alessandro Corbelli che ha attraversato parte della propria vita senza passare inosservato, ha inanellato esperienze umane, sociali e politiche che lo hanno anche condotto a cimentarsi nell'essere scrittore per raccontare, se non totalmente, almeno con taglio autobiografico un recente romanzo (Castelli di sabbia).
Lo ricordiamo missionario in Africa, esperto di finanza che ha accumulato successi e benessere materiale. Vantaggi che lascerà per scelta personale. Assumerà la guida del PD sanmarinese nel frangente delle elezioni europee.
Ora, dopo una trascorsa esperienza con il pcdi come indipendente, annuncia questa scelta che è ben accolta da tutti i compagni e le compagne che lo conoscono, così come riceve il benvenuto dall'intera sezione comunista.




LETTERA APERTA

All’Assemblea Costituente del Partito Comunista Italiano di Marino.


Care compagne e cari compagni,

sono innumerevoli le cose e gli affetti che mi legano a voi, a Marino e ai Castelli romani.
Oggi, però, avuta notizia che all’interno del percorso della ricostituzione del PCI in Italia, anche a Marino si svolge l’assemblea costituente, ha fatto scattare in me la scintilla della decisione.
Sapete che negli anni, specialmente quelli in cui sono stato residente a Marino, a Roma e nei Castelli ho sempre voluto fare del comune della Sagra dell’Uva il mio punto di partenza per le iniziative della mia variegata attività politica e sociale.
Variegata, ma sempre ispirata, com’è ora, alla mia cultura cristiana e alla mia indole e scelta politica unitaria nei confronti della sinistra e dei temi sociali che essa abbraccia.
Poi, ora, dopo aver letto i fondamentali proposti a base della ricostituzione del PCI (le tesi), ed appreso che la grande critica nei confronti dell’Europa e della grande finanza nazionale e internazionale che strozza il mondo, è proprio una delle grandi battaglie che da anni sto conducendo – in privato e politicamente e socialmente -, mi ha confermato nella bontà della mia analisi e denuncia, così come mi spinge in modo deciso e convinto ad aderire alla ricostituzione del PCI.
Si, care compagne e compagni, già uniti nella passione e nelle sensibilità dei valori berlingueriani e della protezione degli ultimi, ora mi sento ancora più partecipe delle tante battaglie nazionali e locali che abbiamo condotto insieme, così come quelle future che ci attendono.
Certo, attualmente sono qui a San Marino, ma come ciò non mi ha impedito di accettare con orgoglio ed umiltà la prestigiosa guida della lista comunista la volta precedente nelle elezioni amministrative; così ora non mi è d’ostacolo a fare richiesta di iscrizione al PCI di Marino, proprio nel frangente della assemblea costituente. Assemblea che svolgete intanto che siete prossimi al rinnovo del Consiglio comunale dopo il malgoverno della destra. Concordo con voi che il primo obiettivo è proprio quello di cacciare la destra dal governo di Palazzo Colonna.
Spero, prossimamente, di poter di nuovo tornare a risiedere a Marino, ed intanto vi stringo in un abbraccio fraterno confidando in tanti successi per il PCI, per la lista comunista e per Eleonora Di Giulio sindaco di Marino.

Alessandro Corbelli,   esperto di finanza e scrittore                             San Marino, 26 maggio 2016


Torna il  PCI 11 - Con MAURIZIO sui  MASSIMI SISTEMI


Continua..... non finisce qui !

Nessun commento:

Posta un commento