lunedì 31 dicembre 2018

MESSAGGIO DI FINE ANNO


CONTRO LE PERPLESSITA' SULLA LEGGE DI BILANCIO C'E' IL
PATTO POPOLARE



Auguri di buon anno al M5S, tornato sulla terra dal NAIFfato.
Abbandonato il vincolo " 2 MANDATI e TUTTI A CASA " manca solo che incassino il 100% della retribuzione e il PARTITO NOVELLO è pronto al decollo.

Auguri alla LEGA per SALVINI PREMIER..... mi dovevo trovare con le tasse ribassate e mi trovo con la pensione bloccata nell' adeguamento all' inflazione !
MATTEO SALVINI che famo ..... la famo subito sta LEGITTIMA DIFESA ?

Alla sinistra e a Zingaretti gli auguri già li ho fatti dalle
FALDE de 'A funINCULARE.

Di Forza Italia non voglio parlare..... mandò tutto a PUTTANE !

UN GRANDE ANNUNCIO ALLA NAZIONE


Contro gli sprechi, le ruberie e il magna magna
SCENDERO' IN CAMPO
con il
PATTO POPOLARE
del quale annuncio i 3 punti salienti del programma.


MESSAGGIO DI FINE ANNO : occorrerà saggezza perchè può accadere di tutto

AUGURI DI BUON ANNO A NICOLA ZINGARETTI


NICO' .... FUSSE CHE FUSSE IL 2019 L'ANNO DA' funINCULARE ?


Alcuni dati tecnici raccolti qua e là per capire di cosa si parla ed il costo a metro lineare della minchiata
ZINGACOTRALLIANA.

La funicolare aveva una lunghezza di 313 m (299 m in orizzontale) con un raddoppio intermedio. La pendenza massima era del 358‰. Lo scartamento del binario era di 1 200 mm.


Storia

La funicolare di Valle Vergine venne attivata il 28 luglio 1932 in sostituzione del precedente impianto di Valle Oscura, posto circa un chilometro più a nord. Contemporaneamente, la linea tranviaria venne prolungata dalla vecchia funicolare alla nuova.
La funicolare cessò l'esercizio il 15 gennaio 1963, poco dopo la linea tranviaria.
Dal 2013 sono in corso lavori per il totale recupero della funicolare.




Si tramanda che la vecchia Funicolare di Valle Vergine, inaugurata nel 1932, fosse stata progettata e realizzata nell' arco di un anno e mezzo. Ma allora c'era IL DUCE al posto dei QUAQUARAQUA odierni.

TESTIMONE DEI FATTI - CRESTINI e la funINCULARE irrompono a Piazza di Monte Citorio


Ma questa è storia vecchia. La storia di oggi dice che
BABBO NATALE
al quale mi ero rivolto per avere 4 biglietti, mi ha indirizzato ar SOR NICOLA


I miei auguri di BUON ANNO a quel sòla di NICOLA ZINGARETTI




POSTA LA FOTO .... MESSERE POSTA LA FOTO .... POSTA LA FOTO
MESSERE POSTA LA FOTO !

domenica 30 dicembre 2018

AAA ...... A VIA LORENZO SEBASTIANI CERCANO L' ASSESSORE ALLA VIABILITA'


ANCORA IN PERIFERIA COL NEO ASSESSORE GELINDO FORLINI


Due anni e mezzo fa questo era lo stato dell' arte.



RISULTATO ?


E l' ASSESSORE  alla  VIABILITA' è sparito !



sabato 29 dicembre 2018

PIAZZA DI MONTE CITORIO - BRUNO ASTORRE fugge all' arrivo de 'A TELEVISIONE


PESSIMA STRATEGIA DEL SENATORE DEL PD


Sorpreso sottobraccio all' EROICO SESTO si è dato alla fuga sottraendosi all' obiettivo e alle domande de 'A TELEVISIONE.

E' risultata vana ogni ricerca.

TESTIMONE DEI FATTI   IL PD a PIAZZA  di MONTE CITORIO 3 - La fuga di ASTORRE

E' fuggito alla vista de 'A TELEVISIONE





Secondo voci solitamente bene informate e raccolte sulla piazza, sarebbe stato aiutato nella fuga dai PARTIGIANI che lo avrebbero condotto in un luogo sicuro.



TESTIMONE DEI FATTI   IL PD a PIAZZA  di MONTE CITORIO 4 - I partigiani portano via BRUNO

E' accaduto oggi a Roma. I PARTIGIANI hanno nascosto BRUNO


https://www.facebook.com/592015390956949/videos/600497580392243/


Ma la caccia è continuata !

venerdì 28 dicembre 2018

INIZIA DAI SOLITI SEGNALI LA FINE DI UN IMPERO ( ma anche del paesello )


L' IGNORANZA DELLA STORIA E' CAUSA DEL RIPETERSI DEI SOLITI FATALI ERRORI


Nel 117 d.C moriva l' Imperatore TRAIANO, di origine spagnola.
Grande e popolare generale , cosa all'epoca rilevante per poter assurgere al titolo di IMPERATORE, lasciò ROMA al massimo della sua estensione territoriale. Un impero che spaziava dalla Bretagna all'Egitto e all' Asia. Fu definito OPTIMUS PRINCEPS a testimonianza delle capacità militari ed amministrative; con lui inizia la dinastia degli Antonini che governarono Roma per circa un secolo. Dopo di lui iniziò il declino dell' IMPERO.

Sulle ragioni di questo declino gli storici hanno avanzato molteplici cause e concause; cause e concause che vediamo oggi ripetersi se si osserva con occhio distaccato da pulsioni di parte le macro e le micro aree della geopolitica.


I COSTUMI

CESARE OTTAVIANO AUGUSTO fu l' iniziatore del principato; frugale nei modi di vita, teneva in somma considerazione le tradizioni romane; condannò il costumi lascivi propri dell' influenza greca al punto di costringere all' esilio, nell' 8 d.C.,  a Costanza ( Tomis all'epoca ) il poeta OVIDIO a seguito della pubblicazioni di opere non conformi ai desiderata e ai principi imperiali. Il principio scelto per la successione  fu basato sul merito. Dopo TRAIANO imperatori non all'altezza di gestire l'enorme impero fu uno dei motivi di decadenza.


L' ESERCITO e la FINANZA

Un IMPERO di così vaste dimensioni necessitava di un esercito adeguato e di una finanza di tutto rispetto. Se con AUGUSTO il nerbo portante delle legioni era ancora costituito dai cittadini-soldato, caratteristica storica, e dal " metus hostis ", ovvero il timore di un nemico comune all'intera comunità ( senato, equites, plebe ), la dilatazione territoriale comportò il sorgere di pulsioni e rivendicazioni anche dalle lontane Province. Le legioni a loro volta, stanziate ai " limes " dell' impero, risultarono sempre più composte da soldati locali. E se la conquista della DACIA aveva apportato risorse auree notevoli, i notevoli sforzi bellici ai confini del Reno e del Danubio a ovest ( PANNONIA ), e contro  gli invitti Parti ad est drenavano risorse  grandissime. I costumi dispendiosi poi di alcuni Imperatori fecero il resto.



CARACALLA E LA CITTADINANZA DIFFUSA

TODOS CABALLEROS  ovvero tutti romani i residenti nell' impero, salvo qualche rara eccezione per i popoli non urbanizzati lungo i confini. Si moltiplicarono le esigenze dei ceti emergenti nelle varie aree ormai equiparate, oggi si direbbe integrate, dal
CIVIS ROMANUS SUM



CRISI DEMOGRAFICA

Altro elemento coincidente nella maggior parte delle analisi storiche, che la incastonano nella forte tassazione occorrente alle ingenti spese per il mantenimento dell' esercito e della burocrazia.


LOTTE POLITICHE INTESTINE e CRISTIANESIMO

Ancorchè il Senato conservi  il diritto di concedere l' IMPERIUM, questo è sempre più un diritto formale. Il vero potere è nelle mani dei PRETORIANI, che vedremo assassinare diversi imperatori, e nell' ESERCITO che nomina gli imperatori ( il 69 d.C. ne vedrà addirittura nominati 4 ). E l'esercito, per quanto sopra detto, non è più formato dai " romani di ROMA " che abbandonati i campi e l'agricoltura andavano a combattere contro il nemico dell' URBE. La pax augusta peraltro, ancorchè mantenuta con le armi ( nel 70 d.C. TITO FLAVIO VESPASIANO distruggerà a Gerulasemme il TEMPIO di Erode e nel 73 la FORTEZZA DI ERODE a MASADA), ha indebolito i costumi e gli animi.


 Un segnale del clima dei tempi, alla fine della dinastia degli Antonini nel 211 d.C., è il fatto che l' Imperatore SEVERO ( peraltro di Leptis Magna - Libia ) formi tre nuove legioni una delle quali, fatto inedito prima di allora, di stanza in Italia pronta ad intervenire a Roma contro i Pretoriani.



Con l'avvento del Cristianesimo le genti iniziarono a volgere lo sguardo dalle cose terrene alle cose ultra terrene. Per i barbari è terra fertile. Nel 407 d.C. Stilicone, uno degli ultimi grandi generali, salva  la città di Firenze dai GOTI


Ma ormai è chiaro che qui c'è terra fertile e popoli rammolliti.
Tre anni dopo ALARICO e i VISIGOTI metteranno a sacco Roma. Non c'è più STILICONE ( peraltro vandalo da parte di padre ) a difenderla e dopo aver cercato di tenere buono Alarico con ampie elargizioni; è stato decapitato in una congiura di palazzo ordita da OLIMPIO ( un greco ) consigliere del nuovo imperatore TEODOSIO ( nato a Coca in Spagna )


Guardatevi intorno. Guardate il popolo italiano dei clic e dei " mi piace ". Valutate i governanti degli ultimi 40 anni e contate le analogie con la storia che vi ho raccontato.



Se poi non ci capirete molto non fa nulla. L' importante, come dice un grande frate, è che io mi sono capito !

OGGI CONSIGLIO COMUNALE A ITACSARF


COMUNE DI FRASCATI
 CITTÀ METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE


Originale
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
Atto n. 198 del 17-12-2018
Oggetto: APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI BILANCIO CONSOLIDATO
PER L'ESERCIZIO 2017 ART. 11-BIS DEL D.LGS. N. 118/2011 E S.M.I.
L'anno duemiladiciotto il giorno diciassette, del mese di dicembre con inizio alle ore 19:00,
nella Sede Comunale, si è riunita, a seguito di apposita convocazione,
LA GIUNTA COMUNALE
Sono rispettivamente presenti e assenti i sigg.
Mastrosanti Roberto Sindaco Presente
Gori Claudio Assessore Presente
Bruni Maria Assessore Presente
De Carli Alessia Assessore Assente
Giombetti Giancarlo Assessore Presente
Marziale Claudio Assessore Assente
ne risultano presenti n. 4 e assenti n. 2.
Presiede il Sindaco Roberto Mastrosanti.
Partecipa il SEGRETARIO GENERALE Michele Smargiassi.
Il Presidente, riconosciuto legale il numero degli intervenuti, dichiara aperta la seduta ed
invita a deliberare sull’argomento indicato in oggetto.
___________________________________________________________________________
Parere FAVOREVOLE sulla proposta per la regolarità tecnica (art. 49 D.lgs. 267/2000)
addì 17-12-2018 Il Dirigente del Settore
F.to Michele Smargiassi
Parere FAVOREVOLE sulla proposta per la regolarità contabile (art. 49 D.lgs. 267/2000)
addì 17-12-2018 Il Dirigente del Settore Finanziario
F.to Michele Smargiassi
addì 14-12-2018 Il Responsabile del Procedimento
F.to Smargiassi Michele

giovedì 27 dicembre 2018

I miei auguri di BUON ANNO a quel sòla di BABBO NATALE


RAGASSI SONO INCORSO IN UNA TERRIBILE GAFFE


E' accaduto stamattina.
Ho chiamato  BABBO NATALE al telefono
per sottolineare che, contrariamente alle attese, sotto
l'albero di NATALE non ho trovato i 4 biglietti per la funINCULARE di cui avevo scritto nella mia letterina al caro
vecchietto.
In effetti la colpa non è sua.
E sempre quel " sòla " di
 NICOLA ZINGARETTI
che non ha mantenuto
gli impegni presi.



VODAFONE BYE BYE ..... SONO PASSATO A ILIAD !


E basta no !



E' ora di finirla con questi soprusi incontrollabili.

IL FATTO


Era già accaduto in passato che non tornassero i conti. La convenzione era da 9,90 al mese per 250 minuti di conversazione e sms illimitati. Poi il mese passo a 28 giorni, dove 3 giorni in meno su 30 equivalgono ad un aumento del 10% del servizio pagato. Poi all'improvviso mi chiesero 15,18 euro dopo che con la ricarica di 50 euro avevo previsto 5 mesi di copertura. Questa volta non ho retto: una ricarica di 10 euro ( non di più proprio per tenerli sotto controllo ) effettuata il 19 dicembre risultava 
"asciugata "
il giorno di Natale.


Vodafone te tu mi freghi
Incredibile quello che fanno con le tariffe telefoniche !



VODAFONE BYE BYE !
E basta no !
E' ora di finirla con questi soprusi incontrollabili.





MORALE DELLA FAVOLA

Solo voce e sms illimitati


mercoledì 26 dicembre 2018

COL NEO ASSESSORE GELINDO FORLINI TOUR PERIFERICO A ITACSARF


NON SOLO ILLUMINAZIONE CARENTE  ESCONO LE PUTTANATE DEI GATTOPARDI



Una delle tante carenze dell' abbandonata periferia cittadina è il dolente tasto dell' illuminazione. Non è cosa da poco se si considerano le enormi spese per opere inutili di scarso utilizzo, del tipo delle MAGNERIE DEL VALADIER ( 6,3 mln  di euro e 46 revisioni dei prezzi ! ) o rilevatesi fallimentari come il Palazzo delle Maestre Filippini. Ma girando nella ITACSARF di oggi si possono rilevare cose sorprendenti, tipo il rilascio di concessioni edilizie con affaccio diretto su un fosso di cui nessuno ha chiesto conto agli Uffici. L'occasione è stata tuttavia propizia per parlare di nuove iniziative con il neo Assessore Gelindo Forlini

CARO GELINDO A PROPOSITO DI COSTRUZIONI E ILLUMINAZIONE


Ma il tour non è ancora finito. Altre sorprese ci attendono !


LEGGI ANCHE :

sabato 22 dicembre 2018

IL NEO ASSESSORE GELINDO FORLINI E' STATO DI PAROLA


VISITA AD ALCUNI PUNTI CRITICI DELLA PERIFERIA DI ITACSARF


In tempi di " chiacchiere " trovare chi rispetta un impegno è grande cosa. Ed il neo assessore è stato di parola : " dopo l'elezione gireremo per la periferia abbandonata " dixit

E da dove poteva iniziare la ricognizione se non dal luogo simbolo del grande abbandono e dell' inerzia amministrativa ?

VIA PIETRA PORZIA : l'ambiente dopo il cambio del manico

Quando si dice ...... E' SOLO QUESTIONE DI MANICO !
In effetti la differenza si vede se si passa dal GATTARO all' INGEGNERE !





Ma oltre allo stato dei luoghi della periferia cittadina, altri problemi strutturali fanno parte dell' eredità territoriale lasciata da 18 anni di malgoverno dei
 GATTOPARDI e del PARTITO DEMOCRATICO

Resta ovviamente intonso il disastro finanziario.


Di questi problemi strutturali la carenza idrica non è il solo, ma uno dei principali. E non poteva essere altrimenti se lo sport preferito dai GATTOPARDI del PARTITO DEMOCRATICO è stato il concedere licenze di costruzioni a gogò senza preoccupazione alcuna sulle ricadute che questo avrebbe comportato in tema di consumo idrico e traffico stradale !

FANS de 'A Televisione: GELINDO FORLINI : FINE EMERGENZA IDRICA A ITACSARF

Con il neo Assessore ai  LAVORI PUBBLICI visita alla soluzione di uno dei problemi ricorrenti della citta : la carenza idrica.
 Prese in rassegna le omissioni ventennali del  REGIME DEI GATTOPARDI




Ma questa è stata l' occasione per esaminare solo una parte dei problemi; il resto verrà dopo le feste.

Per ora TANTI AUGURI di serene festività !




venerdì 21 dicembre 2018

C'E' UN NEGOZIO A FRASCATI, ANZI .... UNA BOUTIQUE DEL PRESEPE


VERI GIOIELLI DELL' ARTE DEL PRESEPE


Quante volte ci sono entrato !
Ma soltanto in questi giorni mi sono accorto che è una vera gioielleria del Presepe. Qui puoi trovare meccanismi artigiani rigorosamente made in Italy oltre a statuine degli artigiani di 
SAN GREGORIO ARMENO
da 34 a 12 centimetri. E poi le statuine in legno della Val GARDENA ed i prodotti della famosa Famiglia FONTANINI di BAGNI di LUCCA, ormai alla quarta generazione.


Questa boutique dove la gentilezza della signora  Lucia è proverbiale e dove il PRESEPE la fa da padrone da sempre, la trovi a Via Mamiani e vale una visita, senza che nessuno si offenda per le nostre tradizioni delle quali dobbiamo essere orgogliosi.



LA BOUTIQUE DEL NATALE STA A FRASCATI








STS ASP - ARRIVA SCOGNAMIGLIO DA. NAPOLI


COMUNE DI FRASCATI
CITTÀ METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE
DECRETO DEL SINDACO
N. 28 del 21-12-2018
OGGETTO: NOMINA DEL CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE
DELL'AZIENDA SPECIALE "STS MULTISERVIZI"




IL SINDACO
Visto la delibera del Consiglio Comunale di Frascati n. 16 del 2.08.2014, con la quale, ai sensi dell’art. 114 del D.Lgs n. 267 del 18.08.2000 ( ANNO II ERA GATTOPARDA  n.d.r. ) e s.m.i., è stata costituita l’Azienda Speciale denominata “Multiservizi STS” ed approvato lo Statuto aziendale;
Visto l’art. 6 del detto Statuto, che attribuisce al Sindaco il potere di nomina dei tre componenti del Consiglio di amministrazione, tra i quali è scelto il Presidente;

Visto l’art. 7, comma 1, del suddetto Statuto aziendale, il quale prevede che “La carica di componente del Consiglio di Amministrazione si perde per decadenza, revoca, dimissioni o scioglimento anticipato del Consiglio Comunale;

Vista la delibera n. 7 del 13.07.2017, con la quale il Consiglio Comunale ha definito gli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentati comunali presso Enti, Aziende ed Istituzioni;

Visto l’art. 50, comma 8, del D.Lgs. 18.8.2000, n. 267, il quale attribuisce al Sindaco la competenza alla nomina, sulla base degli indirizzi del Consiglio Comunale, dei rappresentanti del Comune presso aziende, enti e istituzioni;

Visto il decreto sindacale n. 14 del 31/07/2017, ad oggetto “Nomina del Consiglio di Amministrazione dell’Azienda Speciale “Multiservizi STS”, con cui sono stati nominati:
il dott. Del Vescovo Valerio, Presidente del consiglio - di amministrazione dell’Azienda Speciale “STS Multiservizi”;

- la dott.ssa Nicolodi Susanna, componente del consiglio di amministrazione dell’Azienda Speciale “STS Multiservizi”;

- il dott. Angelini Marco, componente del consiglio di amministrazione dell’Azienda Speciale “STS Multiservizi”;

Dato atto delle successive, intervenute, dimissioni del componente del consiglio di amministrazione dell’Azienda Speciale Multiservizi STS, dott. Marco Angelini, giusta sua nota assunta al prot. n. 4485 del 01/10/2018 dell’Azienda Speciale Multiservizi STS;

Attesa, quindi, la necessità di dovere nominare un nuovo componente del Consiglio di Amministrazione, dell’Azienda Speciale Multiservizi STS, in sostituzione del suddetto dott.
Marco Angelini, individuandolo nella persona del dott.
Fabio Scognamiglio, nato a Napoli (NA) il 22/06/1974, residente - in Grottaferrata – V. le G. Dusmet n. 3;

Preso atto della dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/200, dal predetto dott. Fabio Scognamiglio in ordine dell’assenza, riguarda alla propria posizione, di cause di inconferibilità, ineleggibilità, incompatibilità, di cui ai decreti
legislativi n. 267/2000, 235/2012 e 39/2013;

Visto il curriculum del suddetto, dott. Fabio Scognamiglio, depositato agli atti ed a cui contenuti integralmente si rinvia per relationum e ritenutolo essere rispondente ai requisiti indicati nella deliberazione del Consiglio Comunale n. 7 del 13.07.2017, relativa agli indirizzi forniti al Sindaco in ordine alla nomina dei rappresentanti del Comune presso – ex plurimis, le aziende speciali;

DECRETA

Per le ragioni di cui in narrativa e che formano parte integrante e sostanziale del presente atto, di nominare:

- il dott. Fabio Scognamiglio quale membro componente del consiglio di amministrazione dell’Azienda Speciale Multiservizi STS, con decorrenza dall’accettazione del presente decreto, sino alla scadenza del mandato amministrativo del sottoscritto Sindaco, ai sensi dell’art. 6, comma 1, dello Statuto dell’Azienda Speciale “Multiservizi STS” e fatte in ogni caso salve le previsioni di
cui all’art. 7 dello stesso Statuto aziendale, approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 16 del 02.08.2014.

Il presente atto sarà notificato in copia all’interessato, disponendone la pubblicazione dello stesso all’albo pretorio online, dell’Azienda Speciale Multiservizi STS e del Comune di Frascati, oltre che nella sezione amministrazione trasparente di entrambi gli Enti, e di esso se ne darà comunicazione in occasione della prima seduta utile di Consiglio Comunale.

IL SINDACO
(Roberto MASTROSANTI)

DAJEEE GHELINDO DAJEEE !


NUNTIO VOBIS MAGNUM GAUDIUM : HABEMUS ASSESSOR GHELINDO !


L' ho seguito con occhio estraneo, come ho imparato a fare con l' AMMINISTRAZIONE e la POLITICA

Nobile arte la seconda cui si dovrebbe poter accedere dopo aver dato prova di capacità nella prima. La realtà ci ha detto spesso , e noi lo sappiamo bene a ITACSARF , che, al contrario, incapaci e inetti trovino posto nelle Amministrazioni per reconditi calcoli politici. Incapaci ed inetti ..... nella migliore delle ipotesi !

Il consigliere Gelindo FORLINI l' ho osservato e tampinato anche su materie non sue.... come l' AMBIENTE. Avevo capito di poter fare su di lui affidamento vista l' inconsistenza del

GIOMBETTA



Con l' assegnazione a GHELINDO dell' ASSESSORATO ai LLPP e ai PARCHI spompo - ITNASOR TSAM
tenta un colpo d'ala che difficilmente riuscirà a cancellare l' essenza dell' essere. E' comunque un acquisto notevole per la cittadinanza questa nomina e Dio non voglia che venga colpito dalla Poltronite, malattia che insieme alla Sindachite è vero vulnus delle Amministrazioni.

Anche perchè qui non si fanno sconti !

giovedì 20 dicembre 2018

JVAN BAIO : IL LABBRO DI FIRENZE deve aver saputo che LUI si è mosso !


MA SONO ORMAI IN TANTI A CHIEDERE NOTIZIE


Dopo le varie interviste, dopo i tanti filmati, è scoppiata la 
#JVANBAIOMANIA

non appena s'è saputo che un noto
SENATORE
si sta occupando del caso


E NON IMMAGINATE CHE PEZZO DA 90
HA CHIESTO DI VISIONARE LE CARTE 
" PER STUDIARLE " !